Rossella Fidanza
36.8K subscribers
13.4K photos
13.8K videos
244 files
15.7K links
Non mi ricordo neppure più da quanti anni mi dedico alla libera informazione, ho ben presente però che non è mai il momento di smettere.
Download Telegram
La reazione quando Biden parla di Vice Presidente Trump ("Non avrei scelto il vicepresidente Trump come vicepresidente [non udibile] se avessi pensato che non fosse qualificata per essere presidente.") Vs la reazione di quando chiama Zelensky Putin 🤣
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Il giornalista fa notare che Biden si è erroneamente riferito al vicepresidente Kamala Harris come "vicepresidente Trump". Alla richiesta di una reazione alla presa in giro di Biden da parte di Trump, Biden risponde: "Ascoltatelo!". Dai Joe, puoi farti da parte, l'immunità ce l'hai grazie alla sentenza della Corte Suprema per il caso Trump, adesso lascia il posto ad altro pupazzo di Obama.
Orban sta usando la presidenza del Consiglio UE per imbastire ottimi rapporti. Prima Putin (l'Ungheria è l'unico paese che ha implementato la fornitura di gas russo durante il periodo delle sanzioni), poi Xi (Orbán è stato il primo leader europeo a sottoscrivere con la Cina l’accordo sulla Belt and Road Initiative (Bri) nel 2015 e a quasi undici anni dall’avvio del progetto cinese, l’Ungheria è rimasta anche l’unica vera partner europea di Xi, dopo che lo scorso dicembre la Meloni ha comunicato che non avrebbe rinnovato il memorandum d’intesa con Pechino), ora Trump. La presidenza dura 6 mesi, in molti ritengono che Orban stia minando la UE, chi lo vede in positivo e chi in negativo. Opinione personale, sta usando la presidenza per portare vantaggi al suo Paese. Non dimentichiamoci che ogni volta che la UE ha minacciato di tagliare fondi, Orban si è adeguato. Lancia la sua coalizione per avere un peso nella UE, non per distruggerla. La Meloni avrebbe dovuto fare lo stesso.
All'inizio di giugno, Al Jazeera ha trasmesso una serie di video inquietanti che rivelano quelle che ha descritto come "esecuzioni sommarie": soldati israeliani che sparavano a diversi palestinesi che camminavano vicino alla strada costiera nella Striscia di Gaza, in tre diverse occasioni. In ogni caso, i palestinesi sembravano disarmati e non rappresentavano una minaccia imminente per i soldati.

Questi filmati sono rari, a causa delle gravi limitazioni che i giornalisti devono affrontare nell'enclave assediata e del costante pericolo per le loro vite. Ma queste esecuzioni, che non sembrano avere alcuna motivazione di sicurezza, sono coerenti con le testimonianze di sei soldati israeliani che hanno parlato con +972 Magazine e Local Call dopo il loro rilascio dal servizio attivo a Gaza negli ultimi mesi. Confermando le testimonianze di testimoni oculari e medici palestinesi durante tutta la guerra, i soldati hanno descritto di essere autorizzati ad aprire il fuoco sui palestinesi praticamente a piacimento, compresi i civili.

Le sei fonti - tutte tranne una, che ha parlato a condizione di anonimato - hanno raccontato come i soldati israeliani giustiziassero abitualmente i civili palestinesi semplicemente perché entravano in un'area che i militari definivano "no-go zone". Le testimonianze dipingono il quadro di un paesaggio disseminato di cadaveri di civili, che vengono lasciati marcire o mangiati da animali randagi; l'esercito si limita a nasconderli alla vista prima dell'arrivo dei convogli di aiuti internazionali, in modo che "le immagini di persone in avanzato stato di decomposizione non vengano fuori". Due dei soldati hanno anche testimoniato una politica sistematica di incendiare le case palestinesi dopo averle occupate.

Diverse fonti hanno descritto come la possibilità di sparare senza restrizioni abbia dato ai soldati un modo per sfogarsi o per alleviare il grigiore della loro routine quotidiana. "Le persone vogliono vivere l'evento [pienamente]", ha ricordato S., un riservista che ha prestato servizio nel nord di Gaza. "Personalmente ho sparato alcuni proiettili senza motivo, in mare, sul marciapiede o su un edificio abbandonato. Lo riportano come 'fuoco normale', che è un nome in codice per dire 'mi annoio, quindi sparo'".
https://www.972mag.com/israeli-soldiers-gaza-firing-regulations/
Bene che abbiano arrestato Giacomo Bozzoli. E, direte voi, mandato di cattura europeo, indagini ovunque perchè convinti che fosse all'estero, partito con la sua Maserati... poi torna la moglie con il figlio e dice di aver perso la memoria... poi foto dalla Spagna... ma dove è stato preso? Nel cassettone del letto della sua villa. "Abbiamo capito che era nella villa di Soiano e lo abbiamo trovato nascosto in un cassettone de lletto matrimoniale. In un borsello aveva 50mila euro". Ma seri? 😅 https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2024/07/11/giacomo-bozzoli-arrestato-dai-carabinieri-era-nella-sua-villa-nascosto_1be03d41-408f-494b-8376-345e51fa62bf.html
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Noto del disagio da parte della Meloni dopo questo saluto di Biden... ma come, fino a poco tempo fa pareva la sua badante amorevole e ora all'improvviso lo schifa? Dura la vita di chi deve sempre salire sul carro di "vincitori" per apparecchiare, vero Giorgia?
Il premier israeliano ha preso in considerazione l'idea di visitare la Repubblica Ceca e l'Ungheria durante il viaggio verso gli Stati Uniti, ma ha deciso di non farlo per il timore che la Corte penale internazionale possa emettere un mandato di arresto nei suoi confronti, secondo quanto riportato dall'emittente pubblica Kan.

Dal punto di vista legale, se la Corte penale internazionale approva il mandato, entrambi i Paesi sarebbero obbligati ad arrestare Netanyahu, nonostante le loro possibili obiezioni. Ed è un peccato che abbia fatto questa scelta, sarei proprio stata curiosa di vedere l'Ungheria come si sarebbe comportata. https://www.timesofisrael.com/liveblog_entry/pm-said-seeking-to-visit-czech-republic-hungary-on-way-to-address-us-congress-amid-concern-over-icc-arrest-warrant-request/
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Il Ministro degli affari esteri Antonio Tajani:

"Grazie mille Tony, buongiorno a tutti. Grazie per averci ospitato in questa bellissima città di Washington. Siamo molto felici e prima di tutto voglio dare il benvenuto a David, nuovo membro di questa famiglia, congratulazioni per la tua vittoria alle elezioni. Lavoreremo insieme nei prossimi giorni, per rafforzare la cooperazione tra i Paesi del G7. È importante per noi l'unità di questo G7 per la difesa dello stato di diritto, la democrazia e libertà nel mondo. Oggi discuteremo su uno dei punti più importante per noi, il Medio Oriente. Stiamo lavorando duramente per la pace e la stabilità. Ovviamente il nostro impegno nella difesa dell'Ucraina e l'altra priorità. Sosterremo Zelensky e l'Ucraina. Vogliamo raggiungere la pace, Ma la pace senza giustizia non è pace".
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Mick Jagger fischiato in Canada perchè dice di apprezzare Trudeau... si rimette in pista parlando di calcio... Tra tanti Jagger di sistema, meglio essere un Roger Waters.
Rossella Fidanza
Comunque ha ragione Joe, ecco il vice presidente Trump 🤣
In esclusiva una bellissima foto del vicepresidente Trump insieme al presidente Putin 🤣
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez:

"Dobbiamo capire che le risoluzioni delle Nazioni Unite del Consiglio di Sicurezza sono vincolanti e che l'ultima risoluzione delle Nazioni Unite guidata dall'amministrazione statunitense ha affermato chiaramente che abbiamo bisogno di un cessate il fuoco permanente per fermare questa terribile guerra e e concentrarci sulla catastrofe umanitaria a cui stiamo assistendo. È davvero molto importante che i nostri cittadini comprendano che ciò che stiamo difendendo a Gaza e in Ucraina non è solo il diritto internazionale, ma abbiamo una posizione coerente e una posizione politica coerente. Che non abbiamo doppi standard. Quindi, se diciamo al nostro popolo che sosteniamo l’Ucraina perché difendiamo il diritto internazionale, è lo stesso che dobbiamo fare nei confronti di Gaza”.
La Svizzera ha vietato un nuovo dispositivo per il suicidio assistito soprannominato "Tesla dell'eutanasia" poco prima del suo primo utilizzo, citando la mancanza di informazioni affidabili sul metodo utilizzato.

L'ufficio del pubblico ministero del cantone svizzero di Sciaffusa ha avvertito l'associazione per l'eutanasia che sta dietro al dispositivo, Exit Switzerland, che in caso di utilizzo del dispositivo potrebbero verificarsi "gravi conseguenze legali", come una pena detentiva fino a cinque anni, scrive il Blick.

L'apparecchio dall'aspetto futuristico, chiamato Sarco (abbreviazione di sarcofago), è progettato per consentire a una persona di entrare nella capsula simile a una bara, sdraiarsi e premere un pulsante. Il dispositivo stampato in 3D produce una rapida diminuzione del livello di ossigeno, mantenendo un basso livello di CO2, fornendo così "le condizioni per una morte pacifica, persino euforica", secondo Exit Switzerland. Il design della capsula intendeva suggerire "un senso di occasione: di viaggio verso una 'nuova destinazione'", si legge nella descrizione del dispositivo.

https://www.lemonde.fr/en/europe/article/2024/07/12/end-of-life-sarco-the-blue-capsule-that-s-causing-a-stir-in-switzerland_6681770_143.html
Please open Telegram to view this post
VIEW IN TELEGRAM
Con un certo senso di ribrezzo e di disgusto per la fredda e sanguinaria cattiveria dimostrata dai soldati dell'IDF, ho visionato le immagini di Al Jazeera che ritraevano i quattro palestinesi uccisi con i missili.

Una sola cosa volevo sapere, se posso. ☝️

Avendo ieri reso pubbliche queste immagini che stanno facendo il giro del mondo, ora il capo-redattore di Al Jazeera passerà le stesse pene dell'inferno, le stesse vicissitudini giudiziarie, gli stessi anni di carcere in isolamento h23 come Julian Assange quando WikiLeaks il 5 aprile del 2010 pubblicò il video "Collateral murder" che ritraeva un elicottero americano Apache che sparava su civili inermi a Baghdad, sfondando i loro corpi con proiettili calibro 30 millimetri, mentre l’equipaggio rideva? 😞

Collateral Murder era un file segreto del Pentagono.

Se l’opinione pubblica mondiale ha potuto vederlo è solo grazie al coraggio di Chelsea Manning, la fonte che lo passò a WikiLeaks, e al coraggio di Julian Assange e della sua organizzazione che lo pubblicarono.

È per questo coraggio che Assange non ha più conosciuto la libertà dal 2010 e rischia di perderla per sempre, se le autorità inglesi confermeranno la sua estradizione negli Usa.

La sentenza della High Court non è stata ancora emessa perché è una patata bollente che creerebbe un precedente pericolosissimo a tutti i livelli.

Il video apriva le porte a un’inchiesta sui crimini di guerra dei soldati americani in Iraq e smentiva le versioni ufficiali sulla strage.

Inizialmente le autorità statunitensi avevano sostenuto che quelli uccisi erano guerriglieri e poi che l’attacco era avvenuto nell’ambito di un’operazione di combattimento con forze ostili. Collateral Murder le smentiva: non era in corso alcun combattimento.

Il filmato risaliva al 12 luglio 2007 e le riprese erano state effettuate in tempo reale da uno dei due elicotteri Apache, che quel giorno sorvolavano Baghdad a caccia di ribelli.

Una quindicina di civili morirono mentre due bambini iracheni erano stati feriti in modo gravissimo.
2/2
Qualcuno mi ha scritto in pvt dicendomi che il video della Meloni è un fake... ora, capisco voler difendere i propri beniamini, ma se qualcuno dice che è un video manipolato, lo deve dimostrare. Per inciso, questo è il video ripreso dal Telegraph. https://www.youtube.com/watch?v=mGSlfTGfE9I
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Guardate qua. Ditemi cosa vi sembra e poi vi dico cosa è... in 50 anni suonati non ho mai visto nulla del genere.
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
È interessante notare che durante questa esibizione, Gaber cambiò il testo dicendo “americanista” al posto di “cattocomunista” del testo originale.
Aveva già capito tutto con largo anticipo. Buona serata a tutti